I compiti a casa: inutili, dannosi, stressanti… esattamente come la scuola!

Leggo su “La Tecnica della Scuola” in data 31.01.2016 l’articolo di Alessandro Giuliani che riporta l’autorevolissima presa di posizione di un DS, Maurizio Parodi, assolutamente favorevole all’abolizione dei compiti a casa, al punto da organizzare una campagna on line di raccolta firme che già ne ha registrate ben 6.500!

Leggi tutto: I compiti a casa: inutili, dannosi, stressanti… esattamente come la scuola!

Comitati di valutazioni per il merito: tra spiragli (pochi) e incertezze (molte). Sopravviveranno?

Continuano sofferenza e difficoltà delle scuole per quanto riguarda la valorizzazione del merito. Superato nella maggior parte dei casi lo scoglio dell’ elezione del Comitato di Valutazione (CdV), i problemi si sono oramai spostati sui lavori del Comitato. Sappiamo della farraginosità dei commi della legge che riguardano la questione e  delle difficoltà ad uscirne. 

Leggi tutto: Comitati di valutazioni per il merito: tra spiragli (pochi) e incertezze (molte). Sopravviveranno? 

Questionario di percezione per le famiglie: sulla valutazione l’ennesimo spot

"Si sottolinea che, in questo primo anno di avvio del Sistema Nazionale di Valutazione, non saranno predisposti a livello nazionale questionari unici per studenti, docenti, e genitori. Le scuole, nella loro piena autonomia, potranno raccogliere le informazioni relative agli indicatori interessati tramite focus, interviste o modelli di questionari autonomamente elaborati”: così recitavano, ad aprile 2015, gli Orientamenti per l’elaborazione del Rapporto di Autovalutazione.

Leggi tutto: Questionario di percezione per le famiglie: sulla valutazione l’ennesimo spot

L’inerzia del Miur

Il Miur ha pubblicato sul suo sito un questionario di percezione rivolto ai genitori, tessera del Sistema Nazionale di Valutazione (28 gennaio 2016). Anche in quest’occasione il Miur ha evidenziato la sua inerzia: l’incapacità di adeguarsi al cambiamento.

Leggi tutto: L’inerzia del Miur

Quali sono i tipici prodotti di un docente?

Come si riconosce un bravo idraulico o un bravo medico? È semplice: dai tanti disposti a pagare i suoi servizi. Come si distingue un buon marchio automobilistico oppure un valido produttore di smartphone? Dagli innumerevoli acquirenti dei loro prodotti. Come possiamo riconoscere un bravo docente? Dal fatto che i suoi prodotti incontrino le aspettative del “mercato”, dal fatto che siano anch’essi molto comprati.[i]

Leggi tutto: Quali sono i tipici prodotti di un docente?