La valutazione dei docenti: una proposta

L’ultimo rapporto della Fondazione Agnelli, La valutazione della scuola (Roma-Bari, Laterza, 2014), solleva numerosi dubbi sulla valutazione individuale dei docenti, soprattutto su quella esterna. Poiché questa ricerca è forse l’analisi più esaustiva disponibile dei quattro livelli di valutazione scolastica (degli apprendimenti degli alunni, dei docenti, delle singole scuole, di sistema), tali dubbi esigono una risposta se si vuole promuovere quella individuale dei docenti. Il rapporto, infatti, propone di concentrarsi sugli altri livelli, soprattutto su quello delle scuole, e suggerisce solo delle forme ‘deboli’ di valutazione dei singoli docenti: “un virtuoso controllo tra pari” e “un ruolo più attivo del dirigente scolastico nell’ambito dei suoi autonomi poteri di direzione, di coordinamento e di valorizzazione delle risorse umane”.

Leggi tutto: La valutazione dei docenti: una proposta

Cambiare punto di vista, correggere gli errori commessi: necessario incipit del premio nazionale per gli insegnanti

Il ministro Giannini, in occasione del conferimento del Nobel dei docenti, ha diffuso un video in cui dice: Gli insegnanti hanno un ruolo determinante. Il loro compito è la missione più speciale che si possa avere: quella di educare[1] le nuove generazioni a contribuire ad una società migliore e quindi ad avere una crescita, uno sviluppo non solo economico, non solo quantitativo ma soprattutto qualitativo”.

Leggi tutto: Cambiare punto di vista, correggere gli errori commessi: necessario incipit del premio nazionale...

Valutazione docenti: il Miur sovverte l’ordinamento, nell’indifferenza generale

Il Miur orienta le scuole nell’elaborazione dei criteri per valutare le prestazioni dei docenti [in rete - Sistema nazionale di valutazione > docenti > FAQ] rispondendo ai quesiti posti. Domanda: 16 – Il collegio dei docenti e il consiglio d’Istituto hanno titolo a definire i criteri valutativi per il riconoscimento del merito?

Leggi tutto: Valutazione docenti: il Miur sovverte l’ordinamento, nell’indifferenza generale

Valutazione “esterna” delle scuole: si parte

  • Come sempre una partenza preoccupa e tende a sequestrare l’attenzione con la cura e l’ansia dei
    preparativi. Come accade nella esperienza personale, spesso tali preoccupazioni rischiano di far
    calare dietro l’orizzonte la domanda fondamentale: si parte, ma per dove?
     Sicché non pare inutile spendere qualche parola a esplorare l’orizzonte.

Leggi tutto: Valutazione “esterna” delle scuole: si parte 

Valutare il merito… senza farsi male

I Comitati di valutazione delle scuole si stanno insediando: i casi di rifiuto totale sono molto pochi, enfatizzati dai soggetti ostili alla legge 107, che hanno un’incidenza molto minima sul sistema dell’istruzione in quanto gli stessi soggetti tendono ad essere contrari proprio a tutto, sia a priori, sia a posteriori, sia “a prescindere”.

Leggi tutto: Valutare il merito… senza farsi male