Principini o cavie? Il liceo breve di 4 anni che piace a paritarie e Miur

“Il Liceo Internazionale per L’Impresa Guido Carli è una scuola paritaria nata a Brescia per volontà dell’Associazione Industriale Bresciana.” (così si legge sul sito internet) ed ora “sperimenta” un percorso abbreviato di solo quattro anni per conseguire la maturità e poi iscriversi all’università con un anno di anticipo.

Leggi tutto:  Principini o cavie? Il liceo breve di 4 anni che piace a paritarie e Miur

Uscire dalla scuola a 18 anni? Sì, ma, come

La provocazione di Luigi Berlinguer va assolutamente raccolta. Che i nostri giovani debbano uscire dal Sistema Educativo di Istruzione a 18 anni di età non è affatto cosa peregrina o avventata. Il fatto è che in alcuni Paesi dell’Unione europea, e non solo, i giovani escono da tempo a 18 anni, perché “mandare a scuola” alunni ormai maggiorenni non è cosa facile né per chi apprende né per chi insegna.

Leggi tutto: Uscire dalla scuola a 18 anni? Sì, ma, come

A proposito di fine ciclo a 18 anni

Mi coglie qualche sgomento nell'assistere alla discussione che si è innescata sulla decisione ministeriale di "sperimentare"(?!) l'accorciamento del ciclo scolastico ai 18 anni attraverso la riduzione ad un quadriennio della secondaria superiore. Si tratta di uno sgomento "specifico": porto qualche personale responsabilità (non circa la decisione, ma sul tema) avendo fatto parte di una commissione nominata dal precedente Ministro, alla qale era stato affidato il compito di "studiare" il problema e di formulare proposte. Non credo di rivelare nulla di segreto. Potrei astenermi dall'intervenire, ma il caso è istruttivo (al di là del tema specifico) dello strano e distorto rapporto tra dimensione politica e dimensione tecnica dei problemi che la politica è chiamata a risolvere tramite decisioni pubbliche.

Leggi tutto: A proposito di fine ciclo a 18 anni

Non tutti i mali vengono per nuocere!

Leggo su Tuttoscuola-Focus n. 531/651 che sarebbe seria intenzione del Ministro Giannini la “trasformazione dell’esame di maturità in una specie di scrutinio di fine ciclo presieduto da un presidente esterno”. Saranno in molti a considerare questo cambiamento una sciagura, anche perché in corso d’opera, potremmo dire!

Leggi tutto: Non tutti i mali vengono per nuocere!