Anno nuovo, problemi vecchi (se non peggio)

Lombardia, Veneto, Palermo – ne avevamo parlato nei giorni scorsi – e ora Lazio, Campania, Abruzzo: in queste fasi di avvio del nuovo anno scolastico, va componendosi un quadro davvero difficile, per gli studenti con disabilità e le loro famiglie, con «vecchi problemi rimasti irrisolti – come denuncia l’AIPD – o addirittura aggravati, che tornano alla ribalta, e in particolare quelli legati ai servizi di assistenza e al trasporto».

Leggi tutto: Anno nuovo, problemi vecchi (se non peggio)

Gli studenti con disabilita' non frequentano una scuola a parte

È possibile spendere quasi 5.000 parole sulla scuola italiana senza dedicarne neanche una agli alunni con disabilità? Pare proprio di sì. Il 5 settembre, infatti, «la Repubblica» ha pubblicato un’inchiesta sull’avvio del nuovo anno scolastico, alla luce delle promesse e degli impegni annunciati dal Governo Renzi con l’approvazione e l’avvio della riforma della cosiddetta Buona Scuola (Legge 107/15).

Leggi tutto: Gli studenti con disabilita' non frequentano una scuola a parte 

Come reagira' alla propria disabilita' ?

Prendendo spunto dalle riflessioni di Simona Lancioni, pubblicate dal nostro giornale e riguardanti la possibilità di concepire o mettere al mondo figli da parte di persone con malattie ereditarie, Salvatore Nocera scrive: «Credo che un problema anch’esso delicato sia di assumersi o meno la responsabilità di mettere al mondo una persona che non si sa come reagirà alla propria disabilità.

Leggi tutto: Come reagira' alla propria disabilita' ?