Che cosa può fare la scuola per i disabili

I tribunali amministrativi, in seguito a ricorso dei genitori, aumentano sempre più spesso le ore di sostegno agli alunni con disabilità. Fino a farle diventare tante quante sono le ore di lezione settimanali, cioè da trenta a quaranta. Il che vuol dire che questi alunni possono arrivare ad avere, ciascuno di loro, due e più insegnanti specializzati.

Leggi tutto: Che cosa può fare la scuola per i disabili

Ma a Napoli conoscono le norme?

Nell’articolo pubblicato in questi giorni  intitolato E a Napoli non si può più andare a scuola!, si riferisce dell’assurda situazione in cui centinaia di alunni con gravi disabilità non possono più andare a scuola, poiché il Comune non ha i soldi per assegnare alle scuole gli assistenti per la cura dell’igiene personale.

Leggi tutto: Ma a Napoli conoscono le norme? 

Nè invisibili, nè separati

Con il patrocinio del Dipartimento di Scienze dell’Educazione e della Scuola di Psicologia e Scienze della Formazione della nostra Università, il gruppo di lavoro dell’Assemblea genitori ed insegnanti delle scuole di Bologna organizza un incontro sul tema dell’integrazione scolastica dei ragazzi immigrati.

Leggi tutto: Nè invisibili, nè separati

Quando riuscira' il Ministero a non farsi piu' condannare?

Come confermano infatti decine di Sentenze – come quella del TAR siciliano, che prendiamo oggi in esame – finché il Ministero dell’Istruzione continuerà a reiterare pervicacemente la propria condotta sull’insegnamento di sostegno e finché non si deciderà ad applicare concretamente i princìpi basilari dell’inclusione scolastica, le condanne non potranno che continuare, provocando oltretutto un danno non certo trascurabile per le finanze pubbliche.

Leggi tutto: Quando riuscira' il Ministero a non farsi piu' condannare? 

Un ricorso collettivo contro il nuovo ISEE

«È l’intero Decreto che ha regolamentato il nuovo ISEE, l’Indicatore della Situazione Economica Equivalente necessario per accedere a prestazioni sociali agevolate, ad essere infarcito di iniquità, disattenzioni e inasprimenti»: lo dichiarano i promotori di un ricorso collettivo nazionale contro l’Amministrazione Statale, cui possono partecipare tutti i cittadini, in opposizione appunto al nuovo ISEE.

Leggi tutto: Un ricorso collettivo contro il nuovo ISEE