Ancora sulla leadership scolastica (ed altro..).

Pienamente d’accordo con gli interventi di Dario Missaglia e trovo alcune sue considerazioni più che preziose. Vorrei solo aggiungere alcune mie ulteriori osservazioni.

  1. La leadership ha “sempre” a che fare con il “potere”. Come gestisce il potere, sia il rapporto con la sua fonte e più ancora con le persone e le strutture che deve “guidare” (leadership…guidare la flotta..) costituisce “la miseria e la nobiltà” di un leader, il suo fallimento o il suo successo, o anche semplicemente le sue caratteristiche.

Leggi tutto: Ancora sulla leadership scolastica (ed altro..).

Il Dirigente scolastico tra potere e leadership

 Per quanto riguarda le caratteristiche di potere e leadership, proprie di un DS, c’è, in primo luogo, una distinzione originaria da evidenziare: il potere è un dato riconosciuto da una fonte autorevole e riconosciuta ed attribuito a qualcuno; la leadership riguarda la dimensione relazionale, informale, la qualità delle relazioni sociali vissute che la persona è in grado di produrre..

Leggi tutto: Il Dirigente scolastico tra potere e leadership

Perché non sia un “anno a perdere”. Un ruolo fondamentale per i DS Per un ragionamento sereno sui nuovi poteri del DS nella Legge di riforma.

Le nuove funzioni del DS, previste nella Legge 107 del 13 luglio scorso, e il ruolo complessivo che ne consegue sono state uno degli aspetti della riforma su cui la discussione e le polemiche si sono sviluppate con maggiore irruenza e problematicità.

Leggi tutto: Perché non sia un “anno a perdere”. Un ruolo fondamentale per i DS Per un ragionamento sereno sui...

Guardare al futuro

Uno dei punti meno commentati della legge 107 del 13 luglio 2015 è quello relativo alla redazione del Pof triennale da realizzarsi entro il 31 ottobre prossimo. Probabilmente ci sarà chi è già pronto a chiedere rinvii o a organizzare azioni di boicottaggio su cui c’è molto poco da dire o da fare. Interessante sarebbe invece vedere come la categoria dirigenziale interpreterà il nuovo ruolo relativo al Pof e sarà interessante vedere se realmente un’idea innovativa di scuola potrà partire dai dirigenti scolastici, visto e assodato che dai docenti e dai sindacati sono venuti forti richiami alla conservazione assoluta con possibili elementi di restaurazione ante-autonomia.

Leggi tutto: Guardare al futuro

La riforma alle porte: verso un nuovo modello organizzativo?

Riprendo qui la dibattuta questione dei nuovi poteri del Dirigente Scolastico (DS) per cercare di cogliere e capire  il modello organizzativo a cui la loro attribuzione sembra ispirarsi. Quello che si capisce abbastanza chiaramente nel testo di riforma è l’orientamento a superare  il modello partecipativo dei Decreti delegati del ‘74 (gli OO.CC.),  per molti versi obsoleto e comunque non in grado di garantire un governo efficace delle nostre scuole

Leggi tutto: La riforma alle porte: verso un nuovo modello organizzativo?