La preside contestata convoca il Collegio a fine luglio

Quando la vana gloria di chi pensa di essere al di sopra di tutti e tutto, supera quello che dovrebbe essere il buon senso del superiore gerarchico, si può arrivare anche all’assurdo e alla pura provocazione. É il caso di una Ds super contestata da buona parte della sua scuola, per avere  convocato un Collegio dei docenti straordinario a fine luglio.

Leggi tutto: La preside contestata convoca il Collegio a fine luglio 

Chiamata diretta e sentenza n. 76 del 24 aprile 2013 della Corte Costituzionale

Con la sentenza n. 76 del 24 aprile 2013 la Corte Costituzionale bocciò definitivamente un tentativo lombardo di regionalizzare il personale della scuola. Infatti, secondo la Corte costituzionale la Regione Lombardia  disponeva , con questa legge, in merito a personale inserito nel pubblico impiego statale, di conseguenza su di essi poteva predisporre solo lo Stato, non la Regione o il singolo Dirigente o le cosiddette "reti di scuole".

Leggi tutto: Chiamata diretta e sentenza n. 76 del 24 aprile 2013 della Corte Costituzionale

Bonus ai docenti e criticità

Partendo da una analisi comparata dei criteri deliberati dai Comitati di Valutazione di numerose scuole di Catania e provincia, si sono estrapolati gli elementi più ricorrenti/comuni per farne oggetto di riflessione e confronto diretto con docenti e dirigenti scolastici.

Leggi tutto:  Bonus ai docenti e criticità

Amleto e il metodo

Si capiscono molte cose (non è detto sia un bene..) se si legge con attenzione il dispositivo definito  per dare corso applicativo amministrativo alla possibilità di erogazioni liberali alle scuole, con sconto fiscale per il “mecenate”, in accordo tra il Ministero dell’Istruzione e quello della Economia.

Leggi tutto: Amleto e il metodo

Liberiamo la scuola, si va bene, ma da quale parte ?

Se si naviga in rete alla voce “ liberiamo la scuola “ si può trovare tutto e il contrario di tutto. Infatti, possiamo incrociare la presentazione di un libro digitale che auspica una scuola autogestita da comitati di genitori, docenti o enti no profit, o intercettare un’ esortazione del sindacato di base per partecipare a una intera giornata di sciopero unitario per tutti i lavoratori della Scuola. Iniziamo dalla presentazione del libro digitale “ Liberiamo la scuola “ scritto da Andrea Ichino, Professore di economia politica presso ilDipartimento di Scienze Economiche, Università di Bologna, e Guido Tabellini, Professore di economia politica presso ilDipartimento di Economia, Università Bocconi, che così recita: “ Immaginate una scuola autogestita da comitati di genitori, docenti o enti no profit, che contrattano con l'autorità scolastica gli obiettivi del progetto educativo.

Leggi tutto: Liberiamo la scuola, si va bene, ma da quale parte ?