Quale collocazione per Salvatore Giuliano?

di ENRICO MARANZANA. 

Il dirigente scolastico Salvatore Giuliano è stato indicato come nuovo, ipotetico ministro
Miur, indicazione che ha sollevato il quesito: “Qual è la sua posizione rispetto a La buona
scuola?”.
Un’occhiata al sito dell’istituto Majorana, da lui diretto, è sufficiente a illuminare il campo
del problema.
CLICK SU ORGANIGRAMMA
Appare un elenco di soggetti e di funzioni, tipica rappresentazione ante decreti delegati: la
collegialità è sconosciuta.
Eppure il dirigente ha formazione economica, la funzione di un organigramma gli è nota:
l’omissione ha un inequivocabile significato.
CLICK SU PTOF
a) Profilo in uscita del settore tecnologico … enunciate le finalità dell’indirizzo si
afferma: “Al termine del corso di studio lo studente diplomato ha la possibilità di
accedere a tutte le facoltà universitarie, con particolare preparazione verso quelle
ad indirizzo scientifico .. accedere a corsi di specializzazione post-diploma e ITS;
svolgere la libera professione; trovare impiego ..”
La progettazione “sostanza dell’autonomia delle istituzioni scolastiche” implica la
scomposizione delle finalità in obiettivi [competenze generali], specificazione essenziale
per il governo del sistema scuola. La norma è stata sterilizzata.
b) Book in progress – un progetto che affianca il libro di testo con materiali interattivi.
Si tratta di una strumentazione in cui riecheggia l’istruzione programmata di Skinner: la
conoscenza, non la promozione delle competenze, è il traguardo.

Enrico Maranzana